martedì 2 agosto 2011

E potrei essere io

Sono obbligata a fermarmi.
Fermarmi a riflettere.
Su quello che sta succedendo.
Ma che sta succedendo??? Non lo so sinceramente. Sto giocando col fuoco forse? Sto giocando con me? Coi sentimenti che non provo? Con le responsabilità da cui scappo? Con le prese di coscienza da cui mi tengo alla larga?
Cerco solo movimento.
Nessun punto fermo. Nessun appoggio fisso. Nessun àncora.
Voglio solo sentire il movimento, non ricordarmi del passato, non pianificare il futuro. Non ci voglio pensare.
Anche questo tentativo di convincermi che sia stato tutto solo frutto della mia immaginazione, che in realtà nulla sia accaduto...quanto potrà reggere? Per quanto farò finta di niente?
Hai sancito il confine.
Adesso sono pronta. Ho chiuso con quel passato che mi attanagliava l'anima e so davanti a cosa potrei fermarmi. Ma sei sparito così come sei arrivato, in fretta e furia. E perciò farò quanto è in mio potere per far finta che non fossi veramente tu. Ma quello che sto facendo adesso... non funziona.
Disperdere le mie energie così, le mie parole al vento... non mi porterà lontano.
C'è qualcosa che non va nell'aria...

Nessun commento:

Posta un commento